E’ molto importante per me spiegarvi come lavoriamo e da dove arrivano i materiali che usiamo.

Nella nostra provincia di Vicenza e dintorni abbiamo la fortuna di avere un’enorme rete di sartorie, maglierie, concerie, pelletterie e ditte che si occupano della creazione di bottoni cerniere, cordure e accessori moda.

Il mio lavoro nasce dalla collaborazione con queste aziende.

Questi artigiani e industriali lavorano per le grandi case di moda, grandi aziende che in tutto il mondo ci invidiano. In questi posti il prodotto viene creato. Le persone lavorano creando ed è fantastico. Nel nostro territorio la ricerca di mercato sui materiali è tra le più vaste, stimolanti e originali. Ogni sei mesi gli stilisti, le modelliste ed i sarti inventano sempre qualcosa di nuovo. Provano e buttano esattamente come tutti gli inventori.

Tutti questi materiali ovviamente non vengono buttati nel vero senso del termine ma messi da parte. Io compro questi materiali che poi utilizziamo e con tanta pazienza e tantissimo tempo abbiniamo nelle borse.

Ecco qui una breve descrizione dei materiali che usiamo:

I tessuti sono ideati per confezionare oggetti d’arredamento come divani sedie sedili ecc… sono tessuti molto resistenti, ignifughi, whaterprouf, antimacchia e al loro interno durante la fabbricazione viene tessuta una rete antistramatura che li rendono molto resistenti. Tutte caratteristiche che ovviamente bene si prestano per la realizzazione dei nostri prodotti.

I pellami: La pelle rigenerata è una sorta di feltrone riciclato di pelle. Vengono presi gli scarti di vera pelle, macerati, mischiati con del cauchù e rispalmati su una tela di cotone. La vera pelle ed il cuoio invece fan sempre parte di quei rimasugli di fabbrica che altrimenti non verrebbero utilizzati. Prove di concia, stampe e quant’altro.

Questo fa sì che ogni prodotto sia realizzato con materiali Italiani e che ogni modello sia difficilmente duplicabile. Una borsa Maggiociondolo è unica, lavorata specificamente con determinati tessuti e colori.